'La cimice asiatica in Terre d''Acqua. In un convegno la mappa dell''invasione'

'Il convegno sull''Halyomorpha halys si terrà sabato 6 febbraio 2016 dalle ore 9,00 all''Auditorium della Fondazione Marco Biagi in Largo M. Biagi n. 10 a Modena.'

Sipario

Sipario

Redazione 25 gennaio 2016
'"Halyomorpha halys: la cimice asiatica - un 2015 molto difficile, un futuro ancora incerto" è il tema del convegno pubblico che per la prima volta farà il punto sul''invasione di questo insetto, che sta facendo danni in agricoltura ed in particolare ai frutteti. Verrà presentata anche una mappa dell''espansione della cimice asiatica, realizzata anche grazie alle numerose segnalazioni pervenute dai Comuni di Terre d''Acqua e ai campioni dell''insetto giunti ai ricercatori dell''università di Modena e Reggio grazie alla sensibilità dei cittadini di questi territori.


Il convegno, dedicato alla presenza di questo insetto alieno invasivo che sta creando notevoli preoccupazioni in ambito agrario, si terrà sabato 6 febbraio 2016 dalle ore 9,00 all''Auditorium della Fondazione Marco Biagi in Largo M. Biagi n. 10 a Modena. Potete leggere il programma nel file allegato a fine articolo.

La partecipazione è gratuita. Per essere presenti in Auditorium e avere la possibilità di partecipare in diretta al dibattito, è necessaria l''iscrizione on-line entro le ore 10 del 5 febbraio cliccando questo [url"indirizzo"]http://agri.regione.emilia-romagna.it/giasapp/agrievents/iscrizione/evento/127[/url]


Inoltre, sarà possibile seguire l''evento in diretta streaming collegandosi a:

http://tv.unimore.it/index.php/canali-streaming-live/canale1

Il collegamento è previsto dalle ore 8.45.




In particolare, sarà l''occasione in cui vedrete la mappa di diffusione aggiornata (anche grazie ai vostri contributi!) e verranno presentati i risultati delle indagini genetiche sulle diverse popolazioni rinvenute grazie ai campioni che molti di voi hanno inviato.
Nell''ambito del convegno verranno presentati anche i risultati delle indagini su biologia e monitoraggi in campo e le specifiche strategie di difesa.
I ricercatori dell''università invitano a diffondere questo messaggio a chiunque possa essere interessato (e in, particolare se avete parenti e/o amici agricoltori).

'

commenti