Informativa

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

OK X
Globalist:
stop
lunedì 8 febbraio 2016 18:55
Esposto alla Magistratura sulla ex discarica abusiva di Cà Leona in via Eridano. Intanto a Santa Lucia si continuano a coltivare terreni con cemento amianto frantumato.
 
Connetti
Utente:

Password:



General

Adottate un cane vecchio. E' un cane saggio

Vorremmo parlarvi di cani anziani, di tutti quei cani più o meno invisibili che una volta entrati in canile o rifugio difficilmente riescono ad uscirne.

STEFANIA CENTONZE
giovedì 10 settembre 2015 22:17

Willy, dieci anni, in attesa di adozione
Willy, dieci anni, in attesa di adozione

"Buongiorno chiamo per sapere se avete dei cuccioli e di piccola taglia.".
Questa è la frase che le volontarie del Nuovo Rifugio di Amola sentono più spesso nel rispondere al telefono, anzi, in generale alle richieste di adozione. Certo i cuccioli sono fantastici, a chi non fanno tenerezza?! Ma chi frequenta i canili e i rifugi impara a conoscere anche meravigliosi cani anziani; alcuni sono ormai parte della struttura stessa perché sono lì da sempre. Alcuni sono scorbutici, altri annoiati, altri troppo fifoni o troppo maldestri: non hanno mai vissuto con una famiglia, il loro branco. Altri piangono sempre, continuamente, non riescono a capacitarsi di essere stati abbandonati, da un giorno all'altro senza sapere perché si ritrovano senza le loro abitudini, senza i loro amici: soli in mezzo a tanti sconosciuti.
Una volontaria una volta mi diede questo suggerimento: "Prendilo nero e vecchio, quelli sono i più difficili da dare via".
Proviamo a metterci nei loro panni e vediamo quali vantaggi ci sono se decidiamo di adottare un cane anziano.
Di cani anziani ce ne sono davvero tantissimi, ma anche loro, come i cuccioli, sono disperatamente alla ricerca di un po' di amicizia, di coccole e di complicità. Sono cani che hanno trascorso la vita dietro le sbarre, un ergastolo da innocenti! Sono cani che ti riempiono di riconoscenza se li porti a casa, imparano velocemente, si adattano e hanno meno esigenze di un cucciolo. Difficilmente sporcano in casa e avendo meno bisogno di attività sfrenata, sono più "adatti" agli amici umani un po' più pigri o anch'essi anziani, inoltre la prospettiva di vita si accorcia e l'impegno diventa possibile.
L'aspetto salutare è relativo, certo che con l'età arrivano gli "acciacchi", ma molti cani arrivano all'anzianità ancora perfettamente in salute, qualche attenzione in più alla dieta, qualche integratore e un cuscino tiepido vicino ai nostri piedi sono sufficienti per tenerlo in salute.
Nel nostro Rifugio di cani vecchi, o sulla via del baffo grigio, ne abbiamo tanti, alcuni molto malati che difficilmente daremo in adozione, ma tanti altri sono assolutamente adottabili, perché non venite a conoscerli? Dopo un paio di passeggiate, due crocchette e una carezza vi guarderanno già con occhi diversi, vi riconosceranno e potrebbero rendervi felici anche in una giornata storta!
Vorremmo stimolare la vostra curiosità ed attenzione verso i cani anziani lasciandovi con queste parole di Stefano Cattinelli, persona che di cani anziani, sicuramente, ne ha conosciuti.

"Per adottare un cane anziano bisogna aver sviluppato un profondo amore incondizionato: un amore basato solo sulla semplicità dell'accompagnamento. Siccome io capisco che tu, essendo stato abbandonato, tradito ed umiliato dall'uomo, allora io, nei tuoi confronti, mi sento pronto ad assumere il ruolo di tuo accompagnatore.
Io non ho bisogno di te, ma vedo che tu hai bisogno di me. Vedo che ti posso accompagnare nel viaggio della tua vita fino al momento in cui puoi stare con me, su questa terra.
Adottare un cane anziano significa essergli al fianco nel momento in cui lui ha più bisogno: allora ecco, io ci sono, sono qui con te."